Come organizzare l'armadio di un bambino piccolo

COME ORGANIZZARE AL MEGLIO L’ARMADIO

Nella cameretta dei bambini lo spazio non basta mai. E’ perciò molto importante organizzare bene quello a disposizione, a partire dall’armadio.

L’organizzazione interna dell’armadio della cameretta varia molto in funzione dell’età dei bambini/ragazzi.

Per i bambini più piccoli l’armadio non è necessariamente molto grande (di solito un 2/3 ante ben organizzato è sufficiente). Per essere funzionale è tuttavia fondamentale che sia suddiviso in tanti piccoli scomparti.

Dovrebbe essere possibile conservarvi tutto ciò che serve al bambino piccolo quindi non solo i vestiti, ma anche le copertine e gli asciugamani per esempio, o qualche gioco ed i tanti oggetti regalati.

Come organizzare l'armadio di un bambino piccoloIl bambino in età  prescolare deve poter imparare progressivamente a vestirsi da solo. I suoi vestiti dovrebbero perciò  essere disponibili, almeno in parte, alla sua altezza. E’ di grande utilità in questo senso la presenza di un tubo e dei ripiani facilmente accessibili nella parte bassa dell’armadio.

 

 

I ripiani forniti in dotazione con l’armadio di solito sono a tutta larghezza; per essere meglio organizzati dovrebbero  invece essere  suddivisi in comparti più piccoli. I divisori possono essere richiesti come attrezzatura opzionale in fase di acquisto dell’armadio.

Un accessorio utile  all’interno di un armadio dedicato ai bambini sono dei ganci . Che siano sulla porta o agganciati alle barre appendiabito,  possono essere molto versatili nel loro utilizzo.

 

L’armadio dedicato al ragazzo più grande  è ovviamente di dimensioni maggiori. Di solito quando progettiamo la camera di un teenager inseriamo, dove possibile, un armadio ad almeno tre/quattro ante. Buona norma è prevedere al suo interno la possibilità di appendere vestiti già più lunghi – di solito una colonna a due ante dell’armadio viene divisa a metà in altezza  e  dotata di 2 tubi ed un ripiano centrale mentre l’altra colonna è dedicata a cassetti e ripiani.

Esempi di organizzazione interna:

 

 

 

 

 

Finchè i ragazzi non saranno diventati dei giovani adulti, il ripiano centrale può fungere da appoggio per maglie o anche scatole.

A seconda delle abitudini personali , l’armadio potrà essere corredato di un numero maggiore o minore di ripiani interni per appoggiare felpe e t-shirt.

I cassetti rappresentano probabilmente la parte di armadio più utilizzata. Sia che il bimbo sia piccolo sia che il cassetto sia destinato al ragazzino più grande è  importante averne almeno 2 o 3  da dedicare all’intimo. Se il cassetto è grande e’ utile suddividerlo usando per esempio delle scatole, le cose in questo modo rimarranno più in ordine.

Il cassetto può essercassetto ammortizzatoe posizionato internamente all’armadio oppure essere a vista, esterno.

Quello esterno è senza dubbio più pratico e funzionale per il bambino che lo può aprire senza difficoltà, mentre di solito nella camera di un adolescente, che preferisce linee pulite e minimal, si predilige il cassetto interno, anche se un po’ più piccolo di dimensioni e meno pratico nell’apertura perchè per aprirlo occorre prima aprire le ante dell’armadio.

Una piccola nota conclusiva: è buona norma scegliere un armadio con i  cassetti dotati di meccanismi a chiusura rallentata.

 

 

Articoli correlati:

About the author

Juanita Demo

Juanita Demo

Arredatrice d'interni dal 2005, specializzata nell'arredare gli spazi della casa dedicati ai bambini e ragazzi. Con oltre 1000 progetti realizzati all'attivo, sono Partner dello studio di interior design Spaziojunior di Padova.

Ich bin Einrichtungsexpertin und arbeitete seit 2005 in Bereich der Kinder&Jugendzimmereinrichtung. Als Partnerin und Mitgründerin des Design Studio "Spaziojunior" mit Sitz bei Padua in Nord-Italien habe ich bis heute weit mehr als 1000 Kinderzimmer Projekte fertiggestellt.

View all posts